Trading a breve termine vs trading a lungo termine: come scegliere il tipo di operazioni adatte a te

Se hai sempre pensato che fare trading finanziario volesse dire passare del tempo davanti a degli schermi con tanti numeri, assieme ad altre persone che urlano per la gioia e accartocciano contratti di carta da lanciare nel cestino in stile classico film americano anni 90, mi spiace deluderti ma il trading finanziario non funziona esattamente così.

Il significato associato al termine trading è inoltre leggermente cambiato, se qualche anno fa l’immaginario comune del termine “fare trading” infatti, era strettamente legato agli investimenti in borsa e azioni, la classica scena di “The Wolf of Wall Street” per intenderci, ora il trading finanziario è soprattutto associato al mondo del forex e cfd. Ma a cosa è dovuto questo cambiamento?

Innanzitutto alle pubblicità, negli ultimi anni sono nate e si sono pubblicizzate sul web una moltitudine di piattaforme di trading di valute, in secondo luogo è una mutazione dovuta al progresso, la velocità del trading valutario riflette il mondo dinamico in cui viviamo, in rapida evoluzione.

Come detto in altri articoli e podcast anche la differenza di accessibilità ai due mercati ha avvicinato le persone molto di più al trading sul ForEx rispetto a quello azionario, infatti per investire nel mercati valutari puoi utilizzare anche poche centinaia di euro ed il tuo conto è subito operativo.

Operazioni a breve termine o a lungo termine

Il trading azionario e il forex però, possono tranquillamente coesistere e in una buona strategia di portafoglio ed essere uno il supporto dell’altro. 

Spesso infatti, si predilige il trading sul forex o cfd per gli investimenti a breve termine, mentre il trading azionario per investimenti più di lungo periodo.

Ma dove partire per iniziare ad investire nei mercati finanziari? 

Risposta tanto odiata: “DIPENDE!”

Dipende da:

  • controllo vs tempo a disposizione, un trader deve comprendere innanzitutto quanto controllo sull’operatività può e vuole avere, ovvero quanto tempo è disposto a passare davanti allo schermo del proprio computer per aprire e chiudere posizioni
  • capitale disponibile infatti l’ammontare del capitare che puoi allocare al tuo portafoglio di trading finanziario è una variabile molto importante che influenzerà la tua operatività nel breve o lungo periodo

La scelta di operazioni a breve termine è consigliata a trader che hanno meno capitale da investire e più tempo da dedicare, ricordo quando tradavo in maniera continuativa, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 16.00, usavo un capitale di 5.000€ per operare nell’intraday, quindi facevo operatività veloce e non portavo mai le operazioni overnight.

Viceversa operazioni a lungo termine, che richiedono meno controllo, sono consigliate a coloro che hanno più capitale a propria disposizione, in quanto si tratta di attività meno aggressive sul mercato, questo permette di fare analisi anche a mercati chiusi, inserire ordini pendenti e quindi non dipendere continuamente dal grafico.

La tipologia di operazioni su cui lavorare determina lo stile di vita che si vuole ottenere ma anche viceversa, non esiste pertanto una risposta universalmente corretta alla scelta tra operazioni a breve termine o lungo termine, è soggettivo.

Spero che ora tu possa capire perchè ho detto che la risposta è “DIPENDE!”. Ti devi fermare un attimo e fare una auto-analisi oggettiva, tenendo conto delle variabili mostrate sopra, ed avrai la soluzione.

E noi di Invest Hero cosa abbiamo fatto?

Se nel passato eravamo dei divoratori di grafici, passavamo ore ed ore di fronte ai grafici tutti i giorni, negli ultimi anni abbiamo preferito il trading di posizione a quello speculativo di breve periodo. Chiaramente i due metodi convivono nello stesso portafoglio, infatti ogni tanto fare qualche piccola operazione di scalping non ci dispiace.

Il nostro passato ma anche il nostro attuale modo di operare è la dimostrazione che le due tipologie di operazioni possono – e dovrebbero – coesistere ed essere affiancate. Si può lavorare sulle valute nel breve termine e sulle azioni nel lungo periodo.

Se ancora non sapresti dire quale tipo di operazioni preferisci, se ancora non hai capito che tipo di investitore sei, puoi confrontarti con investitori esperti o alle prime armi all’interno del nostro gruppo privato su Facebook.

 

Alessandro Del Saggio on EmailAlessandro Del Saggio on FacebookAlessandro Del Saggio on InstagramAlessandro Del Saggio on Youtube
Alessandro Del Saggio
Smart Investor
Investitore, Trader indipendente, formatore e ricercatore grafico dal 2014.
Da sempre appassionato di investimenti e imprenditoria, credo nella crescita personale e nel miglioramento costante.

In questi anni ho investito in oltre 23 settori differenti e 6 nazioni.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *