Riconoscere uno schema ponzi: le caratteristiche più comuni di una truffa

É uno schema Ponzi!

Occupandoci di investimenti da diversi anni, avendo partecipato a centinaia di eventi e corsi di formazione e avendo conosciuto migliaia di persone del settore ci è capitato molto spesso di ricevere “proposte incredibili da non lasciarsi sfuggire“.

Ovviamente si fa per dire.

La verità è che quotidianamente riceviamo email, messaggi privati oppure leggiamo post in cui ci propongono business profittevoli, possiamo però dire che nove volte su dieci la risposta è: Ponzi!

Avevamo già parlato della truffa Ponzi nell’articolo su…., come ti avevo detto, molti di noi sono, tranne lo Ste, cascati almeno una volta in uno schema Ponzi. Questo può accadere soprattutto agli inizi, quando si è meno esperti e si cerca l’opportunità di guadagno facile.

Ricorda sempre che l’investimento garantito non esiste.

Ci siamo chiesti allora come possiamo aiutare i nuovi investitori, i nuovi trader che vengono ogni giorno bersagliati da pubblicità ingannevoli, email spam e tanta altra sporcizia presente sul web?

Così nasce l’idea di dare alcuni consigli alcune linee guida per riconoscere una truffa, ma più nello specifico come riconoscere uno schema Ponzi ed evitarlo.

Ogni schema Ponzi che si rispetti ha delle caratteristiche ben precise, a volta tutte queste sono presenti, altre volte la presenza di anche solo un paio di queste dovrebbe essere sufficiente per farti suonare una campanellina d’allarme nella testa.

Accessibilità

Il primo punto, che molti non sottolineano è l’accessibilità del business molto elevata.

Spesso si può entrare nel business con un investimento inferiore ai 1000 euro, anzi, quasi sempre riconosci uno schema ponzi dalla presenza di più pacchetti di accesso, solitamente divisi in base al rischio e al ritorno economico, il minore dei quali richiede qualche centinaia di euro.

Questo investimento ridotto apre le porte a una moltitudine di persone favorendo la “propagazione del virus”.

Risultati da sogno

Garanzia di risultati straordinari. Questo dovrebbe far scattare allarmi, sirene, sistemi anti incendio, qualsiasi cosa che possa suonare.

Uno schema Ponzi solitamente garantisce risultati altamente sopra la media (+7% giornaliero, +20% mensile…) ma soprattutto garantisce risultati costanti nel tempo. Ora, non serve essere degli esperti per sapere che un investimento non può garantire risultati lineari, esistono per forza alti e bassi.

Ad avvalorare i risultati raggiungibili molto spesso vengono mostrate video testimonianze del Jordan Belfort di turno, a bordo di una supercar o nella sua villa delle vacanze a Saint Tropez, che racconta di come sia passato da consegnare la posta alla mattina nel suo quartiere a questa vita di lusso (massimo rispetto per chi consegna la posta, sia chiaro).

Nota bene che il nostro amico nel video potrebbe essersi realmente arricchito grazie a questo business ma semplicemente perchè si tratta di uno degli individui nella parte alta del sistema.

La maggior parte delle persone che entrano in uno schema ponzi ne esce perdendo i soldi, convinti che l’investimento sia andato male. Ma se un 90% ci perde c’è anche un 10% che ci guadagna. Solitamente chi lo propone.

Impegno minimo

Se è richiesto soltanto un investimento iniziale e poi poco o nessun lavoro, altro segnale di allarme. Non esistono investimenti automatici che producono alti guadagni senza fare nulla.

Bisogna aprire una piccola parentesi per il crowdfunding immobiliare che grazie alle nuove piattaforme ti permette di fare un investimento comodamente da casa tua, stiamo però parlando di un ritorno sull’investimento del 10-15% annuo. Siamo ben lontani dalle cifre di un Ponzi e comunque, non è garantito.

Business non chiaro

Di cosa si occupa questo sistema? Mining di criptovalute, sistemi di alta finanza oppure una moneta di qualche sceicco arabo non ancora conosciuta, chi più ne ha più ne metta, quasi sempre si tratta di un business sconosciuto, poco chiaro, che sfrutta un trend del momento.

All’interno di un business governato da un sistema Ponzi molto spesso non c’è un prodotto definito. I ricavi non derivano dalla vendita di un prodotto o servizio bensì dall’acquisto dei pacchetti di ingresso da parte di nuovi affiliati.

Ed è sempre ovvio che non solo guadagni se fai iscrivere un amico ma anche se uno dei tuoi iscritti fa iscrivere a sua volta un amico.

Comunicazione aggressiva

“Sono veramente euforico” Cit.

La comunicazione e il marketing di questi business sono molto aggressivi. “Guadagna mentre dormi”, “Realizza il tuo sogno”, “Esci dalla schiavitù”.

Crea la tua rete, porta persone nuove e guadagna da ciò che fanno queste persone senza fare nulla.

Prova a ragionare un attimo, se a te garantiscono il 7% giornaliero, settimanale o mensile, per esempio, più una % sui tuoi affiliati, più una % sugli affiliati dei tuoi affiliati. Esattamente l’azienda che c’è dietro tutto questo quanto deve guadagnare?

Offerta limitata

Si è vero, puoi far parte di questo sistema incredibile con poche centinaia di euro, ma devi fare in fretta, infatti rimangono pochi posti prima che “i token a disposizione finiscano” (?!?) oppure prima che “sia raggiunto il limite di posti e i guadagni si riducano”.

Le leve dell’urgency e della scarcity sono le preferite nella comunicazione di questi business.

Esperienza e genialità

Capita a volte che ti venga detto che questo business è nato grazie alla genialità di un individuo che ha scoperto una falla nel sistema finanziario o un modo per guadagnare a cui nessuno aveva pensato.

Ecco, sappi che il genio, il luminare che ha scoperto tutto ciò, probabilmente è socio del nostro amico Jordan Belfort del video sulla macchina super-lusso.

Poche informazioni

Vuoi sapere cosa accomuna la maggior parte di questi business e dei rispettivi siti web? La mancanza di informazioni.

Non c’è un numero di partita IVA, non ci sono informazioni sull’azienda e quando ci sono, vengono copiate da qualche altro business. Prova a controllare su Google se a quell’indirizzo esiste realmente quell’azienda e scopri di cosa si occupa.

Spesso ci vuole veramente poco per scoprire una truffa.

Sistemi di pagamenti sospetti

Ti hanno comunicato che puoi completare l’investimento anche tramite Postepay, criptovalute o altri processori di pagamento parabancari? (Skrill, Neteller ?ecc,..). 

Oppure ti viene richiesto di fare un bonifico in qualche paradiso fiscale esotico intestato ad una società non meglio specificata?

Siamo a cavallo, direzione truffa!

I soldi facili non esistono

Come ci avrai sentito dire molte volte nei nostri podcast e nelle nostre dirette o come avrai letto nel nostro blog  un investimento richiede sempre l’impiego di una risorsa: denaro o tempo.

L’esempio di truffa da cui devi cercare di tenerti lontano grazie ai consigli che trovi qui sopra, ti propone un guadagno con investimento di denaro minimo e senza impegno temporale. Capisci che c’è qualcosa che non va?

Se anche chi te lo propone è un tuo amico o un parente, diffida, anzi, fagli vedere grazie a questi consigli come anche lui può riconoscere uno schema Ponzi ed evitare che altre persone perdano soldi.

E tu sei già caduto in uno schema Ponzi? Ti è stato proposto un business e non sei sicuro? Vieni a parlarne nella community di Invest Hero.

 

Alessandro Del Saggio on EmailAlessandro Del Saggio on FacebookAlessandro Del Saggio on InstagramAlessandro Del Saggio on Youtube
Alessandro Del Saggio
Smart Investor
Investitore, Trader indipendente, formatore e ricercatore grafico dal 2014.
Da sempre appassionato di investimenti e imprenditoria, credo nella crescita personale e nel miglioramento costante.

In questi anni ho investito in oltre 23 settori differenti e 6 nazioni.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *