Investire in attività online: i modi per guadagnare sul web

Investire in aziende fisiche come negozi, ristoranti, edicole è un’attività molto impegnativa che richiede tempo e anche molto denaro, l’apertura di un’attività in franchising infatti, richiede solitamente un investimento minimo di 10.000 euro, per attività molto semplici e che non richiedono attrezzature particolari.

Una valida alternativa alle classiche attività local sono gli investimenti in aziende online, esistono molti modi per guadagnare online e in questo articolo cercheremo di capire quali sono i metodi più validi e profittevoli per investire nel web.

Innanzitutto sappi che il web offre opportunità di guadagno anche partendo da zero e senza capitale, solitamente è richiesto un piccolo investimento iniziale per acquistare un dominio e un hosting (circa 50 euro all’anno) , dopodiché avrai gli strumenti utili per avviare il tuo business.

Laddove il tuo investimento non sia prevalentemente economico, se sei quindi alla ricerca di investimenti a costo zero, è abbastanza ovvio che la bilancia del lavoro penderà sull’asset del tempo, alcune attività online infatti non necessitano budget iniziale tuttavia richiederanno molto tempo e molto lavoro prima di trasformarsi in business profittevoli. Noi di investhero consideriamo queste attività investimenti a tutti gli effetti, seppur non richiedono investimenti in denaro.

Come tutti gli investimenti anche quelli online sono suddivisibili in investimenti che creano una rendita automatica nel tempo (cashflow) e investimenti speculativi che puntano a fare capital gain.

Investire online con il Dropshipping

Cos’è il dropshipping?

Il dropshipping è la vendita di prodotti online che non si possiedono, il prodotto viene spedito dal fornitore all’acquirente, in mezzo nel processo di vendita sono presenti altre figure o piattaforme oltre a te, una piattaforma o sito per la vendita e una piattaforma di intermediazione tra te e il fornitore.

I vantaggi del dropshipping sono innumerevoli, tu dovrai occuparti soltanto della pubblicazione del prodotto ed eviterai incombenze come la gestione di un magazzino di prodotti con l’annessa logistica e spedizioni, inoltre sei tu a decidere il prezzo di vendita.

Vendere prodotti in dropshipping richiede l’apertura di un sito e-commerce, è questo l’unico investimento iniziale necessario, successivamente dovrai produrre contenuti per cercare di posizionare il tuo sito web sui motori di ricerca e ottenere traffico organico.

In alternativa, se hai a disposizione del budget, puoi creare campagne pubblicitarie sui social e su google per vendere i tuoi prodotti.

Trovare i fornitori e i prodotti è uno step fondamentale del dropshipping, puoi farlo risparmiando tempo e affidandoti a piattaforme specializzate che costano dai 30 ai 50 euro al mese oppure puoi impiegare tempo nella ricerca di venditori affidabili che spediscano i prodotti in tempi rapidi. Molto spesso chi fa dropshipping acquista e vende prodotti provenienti dalla Cina e altri paesi orientali, è fondamentale trovare venditori che spediscano i pacchi entro 48-72 ore, per evitare reclami e insoddisfazione dei propri clienti.

Un ecommerce in dropshipping è un’attività scalabile che permette di creare una rendita automatica nel tempo, è fondamentale fidelizzare i propri clienti attraverso strategie di email marketing, advertising e un’ottima customer care.

L’aumento del budget a disposizione permette un aumento dell’investimento e di conseguenza un aumento del ritorno economico.

Per avviare un ecommerce in dropshipping è necessaria una spesa iniziale per l’acquisto del dominio e dell’hosting e il budget per l’advertising. Affidandosi a piattaforme intermedie, come detto prima, ridurrai notevolmente i tempi di implementazione del tuo business, tuttavia questo comporterà dei costi aggiuntivi.

Investire in Amazon FBA

Cos’è Amazon FBA? Come funziona Amazon FBA?

FBA indica Fulfillment by Amazon che significa realizzato da Amazon.

Amazon FBA è un servizio offerto ai venditori per aiutarli a gestire i prodotti aumentando le vendite attraverso la piattaforma di Amazon. I prodotti e la logistica di questi viene completamente gestita nei magazzini Amazon che provvederà ad imballarli e spedirli al momento di un acquisto.

FBA funziona così:

  • Tu spedisci il prodotto al centro logistico di distribuzione di Amazon
  • Amazon distribuisce i prodotti nei magazzini, li registra, li controlla e li monitora attraverso un codice tracking
  • L’acquirente effettua l’acquisto su Amazon che si occupa dell’imballaggio e della spedizione
  • Amazon si occupa anche della gestione clienti e dell’eventuale reso

Tra i vantaggi di Amazon FBA c’è sicuramente quello di potersi appoggiare al più grande negozio online, responsabile di quasi il 50% degli acquisti online, questo vuol dire “sfruttare” l’authority del suo brand e il traffico della piattaforma, non è da sottovalutare questo aspetto infatti, alcune ricerche mostrano come la percentuale di persone che cerca un prodotto direttamente su amazon prima che su google stia lievitando negli anni.

Come nel dropshipping sarai te a decidere il prezzo di vendita all’interno del quale sarà compresa la fee di Amazon.

Amazon FBA però è un’opportunità anche per chi non ha un’attività o un’azienda già avviata, anche tu puoi vendere prodotti che credi abbiano mercato o che sono assenti su amazon acquistandoli da dei fornitori.

Vendere con Amazon FBA è simile alla vendita in dropshipping prevede però un investimento iniziale più consistente, infatti dovrai acquistare un lotto di prodotti da spedire al centro di distribuzione di Amazon.

Si tratta di un’attività scalabile in termini di prodotti venduti ma anche in termini di mercati, ricordati che Amazon vende e spedisce in tutto il mondo.

I consigli che possiamo darti, se hai intenzione di investire in FBA sono di sfruttare il trend più che puoi perchè con il tempo Amazon potenzierà la linea Amazon Basics e i margini di vendita diminuiranno, il secondo consiglio è di brandizzare e creare un’azienda attorno alla tua attività, in modo da creare un cashflow costante nel tempo similmente a quanto detto per il dropshipping.

Investire e guadagnare con un money blog

Cos’è un money blog? Come si guadagna con un blog?

Un Money Blog è un sito web creato con il solo obiettivo di generare profitto.

Guadagnare con un sito web è possibile attraverso la vendita di prodotti in dropshipping o in affiliazione, attraverso i banner pubblicitari display, attraverso la vendita di guest post oppure attraverso la vendita di consulenze.

I money blog solitamente sono realizzati e sviluppati attorno a una nicchia di prodotti specifici, in modo da apparire e posizionarsi come leader di quel settore. L’obiettivo di un money blog è quello di scalare la serp, posizionarsi in prima pagina e vendere prodotti in affiliazione con una commissione che varia tra il 3 e il 40%

Esistono anche money blog che contengono contenuti di bassa qualità e che guadagnano attraverso i click ricevuti sui banner pubblicitari grazie al traffico che ricevono dai social.

Sebbene un money blog può essere sviluppato per creare un cashflow costante, richiedendo quindi un’intensa attività di posizionamento, può essere anche pensato per fare capital gain attraverso la vendita di un prodotto stagionale o una tantum ad esempio.

Un money blog può essere considerato un investimento a costo zero (fatta esclusione per dominio e hosting), tuttavia, scrivere contenuti e posizionare un sito web richiede molto tempo.

Un altro esempio per accumulare capitale è la rivendita del money blog. Per vendere un sito web bisogna fornire screen e analisi con report che mostrino il traffico del sito web, le entrate e il trend del sito. Solitamente il prezzo di vendita varia tra il x10 e il x20 delle entrate mensili del blog.

Social Marketplace

Tra i modi per guadagnare sul web, questo è sicuramente uno dei meno conosciuti, soprattutto in Italia. Così come per i siti, esistono anche marketplace per la compravendita di account e pagine social. I prezzi variano in base al numero di follower e all’attività di queste pagine.

Si tratta di un’attività che ha visto una forte crescita con l’avvio dei bot per la crescita di profili Instagram, molte persone non hanno perso tempo per creare e rivendere centinaia e centinaia di account cresciuti attraverso l’attività di follow e unfollow.

Abbiamo visto in questo articolo alcuni metodi per investire in attività online, più nello specifico abbiamo capito cos’è il dropshipping, come funziona Amazon FBA e quali opportunità offre, perchè creare un money blog e infine perché si può guadagnare con i Social, non dimenticare che puoi trovare video e altri approfondimenti sugli investimenti nella community Facebook di Invest Hero.

 

Stefano Picchio on EmailStefano Picchio on FacebookStefano Picchio on InstagramStefano Picchio on Youtube
Stefano Picchio
Imprenditore digitale
Tutto è iniziato nel 2013, momento in cui mi sono interessato al mondo dell'online.
In quegli anni facendo piccoli investimenti di natura finanziaria. Successivamente ho scoperto altri settori di investimento fino a conoscere ed appassionarmi di imprenditoria e digital marketing.
Ora ho uno smart-team di 11 collaboratori sparsi in giro per il mondo con i quali gestisco le mie 3 aziende.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *