Iniziare a investire: come capire quando è il momento sbagliato per farlo

Fare investimenti può rivelarsi talvolta una perdita di tempo ancora più che di denaro, e si sa, il tempo è denaro, per questo è importante capire quando investire.

Oggi parliamo del quando iniziare a investire. Quando iniziare a investire? È la domanda che ogni futuro investitore dovrebbe farsi e non è inteso come periodo storico o contesto finanziario del paese, bensì facciamo riferimento alla situazione economica e psicologica del singolo individuo

Perché è importante la situazione economica per iniziare a investire?

La risposta sembra scontata, tuttavia vien da sé capire che ci sono circostanze in cui si ha più disponibilità economica e altri in cui se ne ha meno.

Se ti trovi in un momento di difficoltà economica, fai fatica ad arrivare a fine mese o comunque a mettere da parte dei risparmi, di sicuro questo non è il momento per iniziare ad investire, non è il momento per rischiare quel poco che riesci a mettere da parte.

Anche una situazione opposta, di prosperità, dovuta ad una vincita improvvisa, ad un’eredità o a un qualsivoglia motivo, può essere pericolosa per iniziare a fare investimenti.

Il mindset giusto per iniziare a fare investimenti si raggiunge quando si inizia a pensare ad un investimento come una spesa a tutti gli effetti. Agli inizi infatti non deve essere segnato nel proprio stato patrimoniale bensì nella nota delle spese.

E quando non si hanno abbastanza soldi per iniziare ad investire?

In questi casi avrai un’altra risorsa importante, che come ripetiamo sempre, spesso vale più dei soldi, stiamo parlando del tempo.

Sfrutta il tempo a tua disposizione per informarti, studiare, migliorare le tue conoscenze e le tue skills, puoi frequentare corsi o master o in alternativa, non potendo spendere capitale, puoi sfruttare il web. Viviamo in un’epoca in cui sul web è possibile trovare quasi qualsiasi informazione e molti dei corsi a pagamento fatti da guru o formatori, insegnano nozioni o teoremi che potrai trovare online gratuitamente.

Applicarsi, passare le ore a leggere, è uno step fondamentale nella vita di un imprenditore.

Ma ora parliamo della situazione psicologica. Quando non bisogna investire?

Stati d’animo alterati, nel bene o nel male, possono risultare pericolosi per iniziare a fare investimenti. Un lutto, una brutta notizia, un periodo difficile, distraggono e riducono la concentrazione di un investitore, portandolo potenzialmente a fare mosse sbagliate.

Allo stesso modo, stati di euforia, di gioia, possono portare nella mente dell’investitore la spensieratezza e la scelleratezza, due condizioni psicologiche altrettanto pericolose per chi opera nel mondo degli investimenti.

Ogni persona reagisce in maniera differente agli episodi, ci sono persone che sfruttano vicende negative per tirare fuori la forza, la determinazione per andare avanti e costruire qualcosa, altre persone invece si lasciano annullare dalla depressione. Comunque sia, in entrambi i casi, l’investimento non deve essere visto come una scappatoia da un periodo difficile.

Dunque cosa fare quando non si può investire?

Innanzitutto, capire che non si è nel periodo giusto per iniziare a investire, vuol dire essere autocritici, vuol dire essere maturi.

Detto questo, puoi e devi sfruttare questo tempo nel migliore dei modi facendo il miglior investimento. Investi su te stesso!

Oltre a studiare, cerca di frequentare persone che ce l’hanno già fatta nel loro campo, questo può essere un boost, della benzina nel serbatoio, cerca di stare al loro passo, può essere fondamentale per te e per il tuo successo.

Confrontarsi con altre persone è un punto fondamentale del cammino di ogni imprenditore. Ascoltare i consigli altrui e sottoporre i propri problemi a chi ha una visione differente può essere molto utile.

Qualche anno fa, consegnavo le pizze, guadagnavo mediamente tra i 50 e i 60 euro a settimana lavorando nel weekend, partecipare a cene con imprenditori, persone autoritarie ai miei occhi era un vero sacrificio, anche perché si trattava sempre di cene non troppo economiche. Eppure l’ho fatto, non me ne pento, e penso che sia stato uno degli investimenti migliori che io abbia fatto.

Per concludere, possiamo dire che non esiste un momento sbagliato per investire, bisogna solamente capire su quale risorsa farlo e ricordati, investire su se stessi, non è mai tempo perso!

Alessandro Del Saggio on EmailAlessandro Del Saggio on FacebookAlessandro Del Saggio on InstagramAlessandro Del Saggio on Youtube
Alessandro Del Saggio
Smart Investor
Investitore, Trader indipendente, formatore e ricercatore grafico dal 2014.
Da sempre appassionato di investimenti e imprenditoria, credo nella crescita personale e nel miglioramento costante.

In questi anni ho investito in oltre 23 settori differenti e 6 nazioni.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *